5 cose “strane” che non sapete su di me!

Ognuno di noi possiede dei comportamenti fuori dal comune, qualcosa che ci distingue dagli altri e che, a volte, diverte o infastidisce chi ci sta intorno.

Per farmi conoscere un po’ meglio, volevo raccontarvi qualcosa di particolare su di me e magari scoprire che alcune mie stranezze non sono solo strettamente mie! 😀 Anche per staccare un po’ dagli articoli dell’Irlanda. Non ne sono stufa, il contrario, ma… lo ammetto: questi giorni ho avuto poco tempo persino per sistemare qualche foto, quindi un articolo intero non sono riuscita a scriverlo; sono lenta e non dormire non mi sembra la soluzione migliore 😛

Non perdiamo tempo dunque…ecco una Top 5 delle mie “stranezze”! Chiamiamole così 😀

 

1  IL RUMORE DELL’ASCIUGACAPELLI 

phon_per_capelliE’ una cosa che mi porto dietro da quando sono piccola, appena sento il rumore dell’asciugacapelli cado in uno stato di relax profondo e comatoso. Non è la temperatura dell’aria che emana, come pensano alcuni, è proprio il suo rumore! Mi capita anche con l’aspirapolvere e altri elettrodomestici che producono rumori metallici e continui. Non sono mancate le occasioni in cui mi sono addormentata con il phon acceso, lasciato sulla lavatrice e puntato verso i miei capelli. Una volta ricordo che mio padre bussò forte alla porta del bagno perchè ero dentro da troppo tempo; io mi svegliai di scatto e realizzai che avevo dormito almeno mezz’ora con quel coso acceso! Se andate a cercare la spiegazione medica a questo bizzarro amore (a quanto pare hanno iniziato a studiarlo perchè lo fanno in molti), troverete un riferimento ai rumori distorti ed ovattati che ci arrivano quando siamo nel ventre materno… Insomma, ogni tanto mi rifugio nel mio personale utero!

2. CHE FASTIDIO PARLARE AL TELEFONO 

Anche questa è una cosa che mi porto dietro da sempre; odio rispondere, conversare attraverso il telefono ma non mi da nessun problema messaggiare o qualsiasi altra opzione. Con gli anni, anche grazie al lavoro e alle responsabilità che subentrano quando passi l’adolescenza, questa forma d’odio verso le conversazioni al telefono è andata scemando ma provo ancora un po’ di irritazione quando lo sento squillare. Di solito alzo gli occhi al cielo e sbuffo, anche prima di aver visto chi è che mi sta chiamando.

3. UNA TONNELLATA DI SOGNI

C’è chi non sogna mai o non ricorda cos’ha sognato, chi fa solo incubi o sogni brevi che riproducono i gesti ed i movimenti della vita quotidiana. Poi ci sono io, e spero qualcuno si aggiungerà alla lista, che faccio veri e propri film, sogni dentro ad altri sogni che Inception levati proprio! Inseguimenti, case del mistero, stanze vuote, gente mai vista prima, mostri, calamità naturali…potrei elencarvi gli elementi dei miei sogni per ore ma la cosa più strana, a mio avviso, è il fatto che sogno veramente tanto ed intensamente, anche se mi addormento per soli 10 minuti. La mattina devo mettere almeno 3 sveglie perchè la prima suona per tanto tempo mentre sogno di cercare di spegnerla! I “film onirici” più ricorrenti però sono legati all’ansia da pre partenza, quindi nei sogni mi ritrovo spesso a perdere l’aereo, a vagare per stazioni sbagliate, a cercare il bagaglio smarrito, a percorrere strade deserte in piena notte, a trovare l’hotel chiuso, etc… Sarebbe bello scoprire quante ore di sogni ho occumulato, soprattutto sognare di viaggiare che è quello più ricorrente!

Horary-dreams-astrology-south-africa

4. DISEGNARE ALBERI

12301678_10208043363903240_4418154221515634667_nChe io preferisca la natura al caos delle città ormai è cosa nota, ma l’osservatore più attento noterà anche un particolare dettaglio a conferma di questa preferenza. Ogni volta che sono sovrappensiero ed ho una penna in mano, disegno qualcosa che ricorda un albero, a volte sono cespugli o rami che sbucano dai lati dei fogli. Anche alcuni “dipinti” erano nati come un semplice paesaggio ma si sono rivelati un inno agli alberi. Il 90% delle volte non hanno foglie, sono rami spogli e molto articolati, sembrano quasi alberi morti. E’ una cosa che ho sempre avuto ma l’ho notata solo recentemente quando, sistemando il caos in giro per casa, ho trovato alberi sotto ogni forma. Ne fotografo anche tanti, sia con la macchina fotografica che con il cellulare. Cosa vorrà dire? So solo che esiste il TEST pscologico DELL’ALBERO di Karl Koch, che analizza proprio le caratteristiche dell’albero disegnato per capire tratti psicologici nascosti del soggetto e venne scelto proprio l’albero perchè simboleggia la vita.

5. PARLO DA SOLA

Come ultima cosa “strana” scelgo quella che agli occhi altrui risulta molto strana ma so che in tanti lo fanno non ammettendolo. Essendo figlia unica e vivendo in campagna, da piccola ero solita giocare da sola quando non c’era nessuno disponibile, non ho mai avuto problemi a stare per conto mio. Un aneddoto che mi è stato raccontato da mamma però mi fa sempre sorridere: “Una volta tua nonna venne in cucina da me e disse < Ma quanti bimbi ci stanno con Ilaria nel giardino?> io risposi che eri da sola e lei < Mi saranno sembrati almeno 5!> ” Non immagnatela come scena di un film dell’orrore, a quanto pare stavo solo facendo tutte le voci delle barbie e ovviamente ognuno ha una voce diversa! Ora non faccio più le voci delle barbie ma parlo tra me e me, facendo congetture, commentando e, qualche volta, mi esibisco in discorsi coloriti che mi piacerebbe proprio fare a qualcuno ma non posso! Anche in viaggio da sola ogni tanto mi scappava di blaterare ad alta voce, in pubblico! XD

18425372_1947839468781641_7643134197723110954_n

Quali sono le vostre, per così dire, stranezze? Mi piacerebbe, ma non taggo nessuno perchè queste sono cose un po’ personali, se vi piace l’idea potete ricrearla sul vostro blog citandomi! 😀 Altrimenti rispondete qui sotto con le vostre 5 cose strane o quelle che abbiamo in comune!! Parlate da soli anche voi…dai  😛

 

 

 

In parte, in collaborazione con Sognipedia.it

Annunci

14 commenti

  1. Che bello questo post! La cosa dell’asciugacapelli è da psicanalisi davvero ahahahah come fai a cadere addormentata? Io invece mi infastidisco con il phon, l’aspirapolvere, quando attacca il frigo e anche con il ticchettio dell’orologio. Infatti ho tolto le batterie da tutte le sveglie di casa 😛
    Concordo sul telefono, soprattutto quando becchi gente che parlaparlaestraparla senza farti emettere sillaba 😉
    Parlare da sola non mi è mai capitato però mi dicono che durante la notte mentre dormo scrivo. Si scrivo con la mano come se impugnassi una penna. Ho detto a Orso che la prossima volta deve infilarmi un foglio e una matita in mano…magari esce qualche profezia o ancora meglio qualche numero vincente al Lotto 😀

  2. Ilaria, abbiamo tante cose strane in comune, a partire dal fatto che nemmeno a me piace parlare al telefono.
    E poi come te anche io parlo da sola e sogno tantissimo, mi faccio proprio dei film, e unisco le due cose. Nel senso: questa notte ho sognato che mi ritrovavo in un hotel e scoprivo che una delle cameriere era una killer ricercata dalla polizia, e ovviamente lei si accorgeva che io lo sapevo. Mi chiudevo in camera cercando la pistola che avevo nella borsetta (!) ma non riuscivo a trovarla. E da addormentata gridavo: “La pistola, mi serve la pistola!” – per fortuna il mio compagno mi ha svegliata… Cose di questo genere succedono con frequenza settimanale a casa mia 😉
    Immagina se dovessimo andare da qualche parte insieme io e te: che bel siparietto 😂

    • Ahahahahaah Oddio Silvia! Immagino una scena in cui parliamo da sole e ognuna chiede all’altra cos’ha detto XD Se dovessimo poi incrociare lo stesso sogno, temo ci sarà l’apocalisse! ahahah Comunque sogno stupendo! Io stanotte invece ero incazzatissima perchè al supermercato avevano messe le casse fai da te ma non funzionavano, quindi mi lamentavo di quanto in Italia le cose andassero a rotoli, un sogno con un po’ di populismo spicciolo stanotte! XD

  3. Che idea originae! Abbiamo in comune il punto 2 e 3: anch’io odio parlare al telefono e preferisco decisamente messaggi e mail e poi sogno tantissimo, e la cosa bella è che ricordo sempre il sogno nei minimi dettagli. Ogni tanto, quando mi sveglio nel bel mezzo di un bel sogno, ci metto un pò a rendermi conto di essere tornata alla realtà! Però a differenza tua appena sento la prima nota della sveglia sono già in piedi e super attiva, come se non mi fosse nemmeno mai addormentata. Mi capita anche di parlare da sola, si, soprattutto quando viaggio. E anche quando dormo: sogno di essere al lavoro (lavoro in un agriturismo) e parlo coi clienti, faccio caffè, porto piatti. Spesso sogno che non riesco a servire tutta la gente e mi sveglio che sono seduta nel letto a parlare. Inquietante!!!

  4. Anche io parlo da sola! Quando sono sola in casa mi organizzo le cose da fare parlando a voce alta perchè mi da l’impressione di essere piú efficiente. Sapere di non essere la sola a farlo mi fa sentire meno strana 😅

    • Ciao Roberta! Si è una bella consolazione sapere che non siamo da sole…Inoltre anche io ho lìimpressione di essermi organizzata meglio quando riassumole cose da fare ad alta voce; ricordo che anche mia nonna lo faceva e se le chiedevi cosa avesse detto, ti rispondeva “Sto parlando da sola, non va bene?” xD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...