Viaggio in Irlanda: Cork

Inizio a raccontarvi del nuovo viaggio in Irlanda, partendo da Cork anche se non è stata la prima tappa, perchè ho fatto un sondaggio sulle storie di instagram ed ha vinto questa città. Chi l’ha votata forse rimarrà un po’ deluso dal mio articolo aspettandosi chissà cosa da Cork che invece possiede pochi punti d’interesse storico ed è quella che mi è piaciuta meno tra tutte le città visitate in Irlanda.

_MG_3026

Non per questo va esclusa dall’itinerario Irlandese perchè siamo tutti diversi e abbiamo diverse percezioni dell’atmosfera che ci circonda; inoltre c’è sempre qualcosa che ci cattura e rimane impresso, anche nei posti che ci hanno lasciato indifferenti o hanno poco da offrire. Quindi vediamo cosa c’è da visitare di interessante nella città e che vi consiglio…

Ho raggiunto Cork in bus da Kilkenny, sono arrivata in serata quindi, si può dire, che l’ho visitata in un solo giorno. Dalla stazione dei bus mi sono inerpicata per le ripide strade della parte alta della città dove avevo l’alloggio e ad aspettarmi c’erano un tea caldo con un muffin molto graditi.

22811282_10214444503927740_516788223_n

Il giorno dopo esco alla buon ora perchè ho poco tempo per scoprire cos’ha da offrire Corkparto dallo SHANDON QUARTER, il quartiere popolare che si trova nella parte alta della città; caratterizzata dai sali e scendi dettati dall’inclinazione naturale delle colline su cui è costruito.

 

Il quartiere di Shandon è stato molto importante per l’affermazione della città a livello commerciale e dell’Irlanda stessa. Un cartello riporta tutta la storia del quartiere cosparso di negozi che sono stati restaurati ma mantengono quella sensazione di vissuto quando ci si passa di fronte o si entra al loro interno per curiosare o cercare qualcosa da spizzicare. Il nome Shandon deriva da due parole gaeliche: Sean e dùn, che significano vecchio e castello; il quartiere è quindi la fortificazione più antica dell’area che comprende anche il Butter Exchange. Questo era il luogo in cui, tra il 700 e l’ 800, si decideva il prezzo di vendita del famoso burro salato esportato in Europa e America. Oggi è un museo dedicato e si trova accanto alla chiesa di St. Anne con la sua torre campanaria che ospita le Bells of Shandon: otto campane fuse nel 1750 che si possono suonare salendo sulla torre (ovviamente a pagamento), oltre ad avere un’ottima vista dell’intera città dall’alto.

_MG_2932

Ho camminato per queste strade di sabato mattina ed ho trovato purtroppo pochi negozi aperti e poche persone in giro, tanti schivi ed indifferenti, altri gentili e sorridenti. A Cork si cammina veloci e si è sempre indaffarati, l’ho trovata dinamica e leggermente caotica soprattutto scendendo verso il fiume Lee che scorre nella zona pianeggiante dividendo Cork in piccole isole cosparse di ponti, canali e viali che spesso possono far perdere l’orientamento! E non lo dico tanto per…

_MG_2935

Il fiume però è stato sempre un ottimo amico per scambi e commerci soprattutto alimentari, ecco perchè mi sono diretta in centro città per visitare l’ENGLISH MARKET, uno dei mercati coperti più grande d’Irlanda che propone una vasta scelta tra i migliori cibi locali. 

_MG_2978Ho preso una scorciatoia tra abitazioni e viette nascoste, che scendeva rapida con gradini alti e numerosi, non scherzavo quando vi dicevo che nella parte nord della città è tutto un sali scendi; ho attraversato il fiume ed ho percorso la zona più indaffarata e caotica tra St. Patrick Street e Grand Parade. E’ su quest’ultima che trovo l’entrata dell’English market e mi fiondo a curiosare tra i banchi. Giacomo I lo fece costruire nel 1610 e all’interno troviamo generi alimentari su ogni banco, principalmente pesce e carne, ma anche frutta, verdura e qualche prodotto particolare. Avrei potuto sfruttare il tempo per visitare altre zone di Cork ma ho sostato nel mercato per almeno due ore, fotografando ogni dettaglio e passeggiando tra i clienti che facevano spesa, ho perso tempo a fare qualche chiacchiera e a mangiare qualcosa per pranzo tipo le salsicce e patate del banco “Gourmet Sausage”.

_MG_2968

Dopo pranzo avevo appuntamento con la mia host di Airbnb che, la sera prima, mi aveva proposto di andare con lei, la figlia ed un suo amichetto al Blarney Castle, mi avrebbe dato un passaggio di andata e ritorno per evitarmi i mezzi pubblici che di domenica passano anche meno di frequente. Mi dispiaceva non avere l’intera giornata per visitare Cork ma non volevo perdere l’occasione di vedere qualcosa che non avevo neanche considerato e fare due chicchiere con qualcuno; così ho accettato e alle 14 ci siamo incontrate in città. 

Prima di andare all’appuntamento con Emilie su McCurtain Street e prendere un tea nel carinissimo Tara’s Tea Room, ho girovagato ancora un po’ tra le vie che compongono l’isola principale racchiusa tra le due sponde di fiume, che coinvolge anche South Mall e Oliver Plunkett Street; viette che non sono altro che canali ricoperti e sfruttati come arterie commerciali e residenziali. Tantissima gente a piedi, tanti turisti ma altrettanti del posto che sfrecciano con buste della spesa e dello shopping, artisti di strada e venditori ambulanti. Un mix festoso ed indaffarato tipico di una città abituata al commercio e al via vai di persone, sopratutto la sera quando i pubs ed i ristoranti si riempiono di persone fino a tarda notte.

_MG_3011

Se doveste passare da queste parti vi consiglio quindi di vedere il Quartiere Shandon e l’English Market e di non perdervi la zona pianeggiante della città ed i numerosi locali aperti fino a tardi che offrono ottimo cibo locale e musica tipica! Ovviamente nei prossimi post vi parlerò anche del Blarney Castle ed i suoi giardini, visti quel sabato pomeriggio un po’ uggioso. Mi è piaciuto molto, quindi sono meno pentita del tempo “rubato” a Cork che nonostante sia quella con meno punti nella mia classifica personale, offre comunque tanti scorci, zone interessanti e molta cultura gastronomica da provare! 😀

Voi avete mai fatto un salto a Cork? Cosa ne pensate? 😉

Annunci

8 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...