Irlanda – Galway: cosa mangiare e dove

Una delle cose più belle del viaggio, lo ripeterò all’infinito, è provare il cibo locale cercando di evitare le trappole per turisti e le solite catene che si possono trovare ovunque. Nonostante abbia dato un’occhiata su TripAdvisor prima di partire, ho curiosato nella città per leggere i menu e scoprire cosa offrisse Galway. Ovviamente questa non è una classifica del cibo più buono o del ristorante più consigliato, non ci abito e non ho avuto modo di provarli tutti, ma vi racconto cosa ho assaggiato e dove.

Partiamo con la cosa che più mi attirava dell’Irlanda: la colazione. In Scozia non sono riuscita a provare la colazione classica, quindi a Galway ho cercato di rimediare ed ho scoperto un localino davvero delizioso, gestito da delle ragazze molto gentili proprio dietro al famoso Spanish Arch. Parlo di ARD BIA che serve, dalle 10 alle 12 delle colazioni alternative e “più leggere” rispetto alle solite, aggiungendo dei pani particolari, frutta, yogurt… Io ho scelto il BREAKFAST BAP (8€) con piccole salsicce di maiale, uovo in padella, insalata, cipolla e pane fatto in casa. Ho accompagnato il tutto con un tea e dell’acqua fresca, quest’ultima ve la portano gratuitamente. Una delizia! Nel menu ci sono anche offerte vegetariane e senza glutine.

_MG_1158
Breakfast bap

Per un pranzo veloce ed un po’ fuori dall’orario, anche se gli Irlandesi sembrano mangiare a qualsiasi ora, vi consiglio MC DONAGH’S (8 €) per assaporare un ottimo fish and chips. Lo so che è una catena ma è LA catena che vi offrirà il miglior fish and chips della cittadina (almeno tra quelli che ho assaggiato). Potete scegliere quale pesce preferite far friggere o lo troverete già fritto e le salse sono direttamente sui tavolini. Ovviamente potete scegliere vari pesci e vari cotture, io sono andata sul fish and chips perchè lo sognavo da tempo e mi mancava, ma ci sono svariati piatti di pesce tra cui scegliere. L’unica pecca forse sono le patatine, servite in quantità e dal taglio grande, ma le ho trovate un po’ troppo morbide. Ho poi notato che un po’ dappertutto erano così e non ci ho più fatto caso, io le preferisco croccanti ma sono gusti..

_MG_1215
Fish and chips

La prima sera ero troppo affamata per andare in giro a cercare dei menu che potessero attirarmi così sono andata a vedere dove fosse THE PIE MAKER  che avevo segnato prima 18643609_10213005726959215_814509243_ndi partire. La mappa diceva che bastava attraversare la strada per raggiugerlo così, con un sorrisone stampato in faccia all’idea di mangiare tipo subito, ho lasciato l’appartamento per sedermi nel piccolissimo ma accogliente ristorantino. Ha veramente quattro tavoli e qualche panca ma le tortine sono buonissime, io ho preso quella con salsicce irlandesi, black pudding, porro e sherry (12€). Il contorno prevedeva patate lesse, crema di piselli, cavolo rosso e salsa; oppure un’insalata composta da rapa di stagione, scalogno, pomodori e senape al miele. Io avevo voglia di roba sostanziosa ed ho scelto il primo contorno. Anche qui c’è l’opzione vegetariana, quella senza glutine e, nel menu, trovate una tabella con una lista di allergeni per chi ha problemi di intolleranze; un’ottima trovata! Inutile dire che era tutto strabuono ed ho fatto fatica a finirlo. Il personale è gentilissimo e risponde a tutte le domande inerenti al menu e alla città!

_MG_1164

E se ci va qualcosa di dolce? Io direi che THE OVEN DOOR fa al caso nostro! Me lo sono trovato di fronte per caso mentre passeggiavo per una zona di Galway poco frequentata e sono stata attirata dall’odore. E’ una piccola pasticceria in vecchio stile che sforna quotidianamente scones, pane, torte di mele e altri dolci a richiesta. Basta mettre piede in questo delizioso tesoro per ritrovare il sorriso in un istante. Vi suggerisco di provare gli scones, sono morbissimi e ce ne sono di svariati gusti. Sono dei pasticcini ne dolci ne salati, quindi si adattano ad ogni situazione, farciti con una larga varietà di ingredienti sia dolci che salati. Solitamente si usano per accompagnare il tea delle cinque.

A tal proposito, se avete voglia di una pausa pomeridiana, c’è il carinissimo CUPAN TAE. E’ una classica sala da tea che vende anche questa buonissima bevanda che sto sorseggiando adesso mentre scrivo. Ci sono tantissimi tea tra cui scegliere e sono disponibili anche a colazione e pranzo, per cui potete abbinarci qualsiasi cibo voi vogliate. Non è molto economico, una colazione può arrivare anche a costare 16 euro ma dalla quantità di roba che vi danno può sembrare un pranzo di matrimonio. Sul sito trovate tutti i menu della colazione e del pranzo oltre alla lista di tea e desserts tra cui scegliere.

_MG_1159
Cupan tae

Quando viene sera e si cerca una buona birra da bere in compagnia dei solari irlandesi, allora avete l’imbarazzo della scelta! Io ve ne consiglio però un paio, vicinissimi tra loro, dove potrete _MG_1234ascoltare anche musica tipica irlandese e beccare anche qualcuno che si esibisce nel tipico ballo: il Céilì.

Il TAAFFE’S ed il TIG COILì. Entrambi sono ottimi per ascoltare la musica dal vivo e bersi un’ottima birra tra la vasta scelta che propongono, io ho assaggiato la Galway Hooker e mi è piaciuta molto! Birra alla mano ho seguito il concerto di musica dell’Irlanda avendo anche la fortuna di vedere per la prima volta la cornamusa irlandese, diversa da quella scozzese perchè si suona con il braccio e non introducendo aria dalla bocca. Ho avuto anche l’immenso piacere di vedere la danza irlandese da una ragazza carinissima, capelli lunghi rossi, lentiggini e pelle chiara, dal sorriso timido e dal piede velocissimo. Insomma sono entrambi ottimi pubs dove assorbire un po’ di atmosfera irish tra la gente del posto, la loro voglia di far festa e la loro musica. (Vi lascio il post di Instagram che comprende sia musica che danza).

Un consiglio che mi è stato dato e che rigiro ai viaggiatori solitari, se qualcuno dovesse offrirvi una birra (99 % di possibilità) è educazione pagare il secondo giro. Se si è in tre si pagano tre giri e via dicendo.. L’importante è finire il giro, quindi se non avete intenzione di bere più di un birra siate chiari sin dall’inizio e pagatevela da soli 😛

Annunci

16 comments

  1. Ilaria, con l’ultimo consiglio mi hai fatta morire dal ridere!! Io non reggo gli alcolici e per me una birra è già tanto…non oso immaginare dover fare due, tre e più giri 🙂 aahahaha 🙂 Comunque ti devo fare i miei complimenti…sei uscita a cena da sola? E’ una cosa che proprio non mi piace, solitamente io ceno sola soletta in ostello oppure in giro comprando le cose al supermercato. Mi è capitato solo una volta di andare al ristorante da sola perchè volevo provare un piatto di cui avevo sentito molto parlare ed è stato piuttosto imbarazzante eheheh 🙂

  2. Bellissima Galway!
    Una colazione del genere non la digerirei mai, infatti mi sono buttato su croissant e cappuccino, per non perdere l’abitudine 😜
    Fish and Chips una bontà!

  3. Quando si parla di cibo leggo sempre moooolto volentieri!
    Io sono come Pietro però, una colazione del genere non ce la farei a mandarla giù.
    Di questi sicuramente proverei il Pie Maker… non sono nemmeno le 11 ed ho già fame, ottimo!

  4. Ho commesso l’errore di aprire il post a quest’ora e mi ritrovo quelle patatine talmente perfette e “rustiche” da bucare il monitor!
    Che terra stupenda l’Irlanda! Non conoscevo le regole del “giro di birra”…e se capita un gruppo di 10 persone davvero ti toccano 10 birre?
    Solo per fegati duri! 😀 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...