Che fine fanno le nostre foto?

CHE FINE FANNO LE NOSTRE FOTO?

Nell’era del digitale abbiamo un po’ perso la voglia o la necessità di stampare le foto che abbiamo scattato durante i nostri viaggi, io sono la prima ad ammettere che le faccio stampare raramente e me ne pento sempre, sopratutto quando guardo le pareti più spoglie di casa.

Da quando ho iniziato a viaggiare più spesso, ho capito che risparmiare anche durante i viaggi era fondamentale e anche i souvenirs o acquisti in generale hanno subito un calo drastico dalle mie parti. Allora mi sono detta “Ma le foto stesse, non sono uno dei più grandi ricordi che ci portiamo dietro?” I ricordi e le sensazioni sono la cosa più bella che abbiamo ma possiamo dimenticare, a volte, i colori, la struttura di un palazzo, i volti delle persone incontrate. Le fotografie ci ricordano tutto questo e noi abbiamo il diritto di non perderle lasciandole salvate in hard disk, chiavette usb o cellulari che prima o poi si usureranno. Da qualche tempo ho deciso di tappezzare le pareti di casa di mie fotografie, scegliendo tra quelle più significative di ogni viaggio, quelle che mi stanno più a cuore e rappresentano, per tante ragioni, il viaggio stesso.

_mg_9944

Questa foto dell’Eilean Donan Castle rappresenta la Scozia, il viaggio inaspettato e le belle emozioni che provai quel giorno di fronte a questo panorama, la decisione di tornare a vedere il castello dopo vari imprevisti, la pioggerellina incessante ed il sole che faceva capolino. Quando la guardo ripenso a tutto questo quindi ho deciso di stamparne delle altre, stavolta mi sono affidata a Saal-Digital un’azienda di fotoquadri e altri prodotti inerenti alla stampa di fotografie. Non la conoscevo ed ho scelto di stampare una foto di Venezia che piaceva molto a tutta la mia famiglia, almeno avrei accontentato tutti appendendola in casa. Questa foto mi ricorda i colori delle case affacciate sui canali, il silenzio e l’improvviso rumore delle barche sull’acqua, i gabbiani, i sorrisi timidi dei Veneziani, un week end condiviso con mia madre che sognava di vedere Venezia da anni, lo stupore nei suoi occhi ad ogni singolo passo. 

Ho scelto su http://www.saal-digital.it/  il fotoquadro Alluminio-Dibond nel formato 30 x 45 caricando la foto che preferivo direttamente sul sito. Non avevo mai provato questo tipo di fotoquadro e posso ritenermi molto soddisfatta. Ne farò altri per altri viaggi, magari il prossimo in Irlanda mi regalerà qualche bel panorama da stampare 😀

Non dimentichiamoci delle nostre foto sparse ovunque, non meritano di essere perse ma di essere valorizzate nel modo che preferite!

 

 

 

 

Annunci

13 comments

  1. Ciao Ilaria! Anche a me piace avere le foto dei miei viaggi a portata di mano, e non solo sul pc o su memorie esterne che ovviamente guarderò pochissimo. Per questo faccio dei fotolibri per ogni viaggio, con tutte le foto dei luoghi che mi sono piaciuti di più. Così quando ho nostalgia tiro fuori il mio album e inizio a sfogliarlo 🙂

  2. Non stampo 0iu dal tempo del digitale perdendo infatti una buona abitudine. Sarà perche amo scattare e godere di quel momento. L’immagine si fissa sulla sceha e per sempre nel mio cervello.

  3. Le foto stampate hanno tutto un altro sapore. Sono più belle, più vere, rispetto alla loro versione digitale anche se la guardi sul migliore degli schermi.
    Io ho appeso molte mie foto e sto iniziando a finire le pareti a casa. Mi sa che mi tocca comprarne un’altra… eh eh eh 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...