#MusicaInViaggio – la mia top 5

La musica è una costante nella mia vita, spesso la do per scontata ma oggi voglio dedicarle un articolo per ringraziarla per ogni bella emozione ed incoraggiamento mi abbia trasmesso in 28 anni di vita.

DSCN6436copia

La musica mi accompagna da sempre in qualsiasi cosa faccio, la metto su quasi senza accorgermene quando scrivo (anche ora), quando passeggio, quando disegno o coloro, quando pulisco casa, quando mi chiudo ore su photoshop a sistemare le foto, quando faccio giardinaggio, quando ho i nervi a pezzi e non voglio sentire nessuno, quando scrivo delle storie e cerco ispirazione, quando faccio sport, quando sono in macchina, quando viaggio.

Durante i lunghi viaggi su mezzi pubblici, la musica mi accompagna fedelmente sottolineando l’umore di quel preciso momento. Prima di scrivere questo articolo non sapevo come introdurre una top 5 ma poi mi è venuto in mente che, tempo fa, avevo notato che tendo ad ascoltare determinati brani per ogni tipo di viaggio o trasporto pubblico. Allora vi rivelo la mia top 5 abbinata alle esperienze di viaggio nell’arco della mia vita da “viaggiatrice”:

TOM PETTY – LEARNING TO FLY E’ una di quelle canzoni che esprime in se tutta l’atmosfera del viaggio, soprattutto se on the road, e trasmette quella sensazione di libertà che non si ha spesso ma che, in viaggio, ci tocca più profondamente non avendo orari e scadenze fiscali. Inoltre trasmette positività e l’ascolto tantissimo nei momenti in cui mi sento un po’ giù di morale e mi serve una piccola spinta per tornare ad essere operativa.

THIRTY SECONDS TO MARS – NORTHERN LIGHTS Non so perchè quando ascolto questa canzone mi diventa l’occhio lucido, ma succede ogni dannata volta. All’inizio pensavo fosse il testo che sentivo molto vicino ma poi, ascoltando l’instrumental, ho notato che anche la sola musica mi dava questa sensazione. La diga si aprì quando ascoltai questa canzone sul bus che mi portava via dalle Highlands scozzesi, guardavo fuori dal finestrino il sole tramontare alle mie spalle e colorare tutti gli specchi d’acqua e la natura che li circondava, le vette delle montagne ed il cielo. Non ho più ascoltato questa canzone da quel giorno, fino ad oggi.

_mg_9809

SIA – BREATHE ME  La voce di Sia mi è sempre piaciuta, soprattutto quando raggiunge picchi notevolmente alti e note molto basse. Questa melodia mi ha accompagnata in parecchi viaggi quando ero più piccolina, quando osservavo la terra cambiare dal finestrino dell’automobile di mio padre. Stringevo il cuscino che avevo portato con me sui sedili posteriori con l’intenzione di dormire un altro po’ ma non succedeva mai perchè quello che vedevo mi distraeva troppo e la musica rendeva tutto più magico.

SOUNDTRACK DI FILM E SERIE TV Da appassionata di cinema e serie tv non potevo non ascoltare le colonne sonore! E’ una caratteristica che mi ha sempre accompagnato da quando ne ho memoria ma, in questo caso, vado a periodi nella scelta della traccia da ascoltare. Ultimamente ascolto molto le musiche scritte per la sesta stagione di Game of Thrones, stavolta ci hanno regalato una colonna sonora con i fiocchi. Le ho ascoltate tantissimo nei viaggi dello scorso anno. Adoro le colonne sonore perchè non sono legata al testo che spesso influenza le immagini che la musica proietta nella mente, c’è solo la melodia ed i tantissimi strumenti da orchestra a farmi compagnia e, devo ammettere, che questa è la scelta più comune durante un viaggio in aereo. Ho un po’ paura quindi chiudo gli occhi e lascio che la mia immaginazione crei mondi del tutto nuovi dettati dalla musica.

FLORENCE + THE MACHINE – WHAT THE WATER GAVE ME “Lay me down, Let the only sound be the overflow. Pockets full of stones”  Questa parte del testo mi ha sempre trasmesso delle immagini stupende ogni qual volta chiudessi gli occhi, ma allo stesso tempo angoscianti perchè mi ricorda quanto siamo vulnerabili in questo mondo così sconfinato ma, allo stesso tempo, la melodia mi incoraggia a correre senza fermarmi perchè non c’è tempo da perdere. E’ una momento particolare quando faccio partire questo pezzo se sono in viaggio, mi intimorisce e sprona al tempo stesso, evito di ascoltarla nei momenti di confusione, non sarebbe di alcun aiuto. Adoro invece godermela nei momenti di stallo.

QUALI SONO LE VOSTRE ABITUDINI MUSICALI IN VIAGGIO? Fatemi sapere se tendete ad ascoltare le stesse canzoni o ne cercate sempre di nuove..oppure se preferite un buon libro al posto della musica. Ditemelo in un commento o, se vi va, partecipate al tag #MUSICAINVIAGGIO citandomi, taggando altri che potrebbero apprezzare l’idea e, se vi piace, usate pure la foto 😉

Fatemi sapere la vostra scelta e se magari conoscete o ascoltate alcune delle canzoni che ho elencato io….a presto! 😀

 

Annunci

6 commenti

  1. Bellissime tutte queste canzoni che non conoscevo, grazie!
    Anch’io sono un’appassionata di soundtrack delle serie tv, ho fatto alcuni cd e raccolte musicali (che ovviamente si chiamano epic soundtrack!) con le colonne sonore di game of thrones, outlander, vikings, poldark ecc ecc da portare sempre in viaggio 🙂 In Scozia mi ricordo con una lacrimuccia il momento in cui osservavo il tramonto lasciando l’isola di Staffa dopo una giornata incredibile ascoltando Albacadabra degli Albannach 🙂 Magia!

  2. Per quanto i Thirty Second to mars non siano mai stati un gruppo vicino ai miei ascolti devo ammettere che i fratelli Leto hanno sempre avuto un certo buon gusto nel comporre. La loro canzone che più mi rimane impressa è From Yesterday.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...