Monaco di Baviera: Residenz

Un’altra stupenda opera da visitare a Monaco è la Residenza. Cos’è? La “Residenza”, o Residenz in tedesco, è stata a lungo sede del governo e del duca di Monaco, dei re e dei principi elettori; almeno fino al 1918 e si trova al centro della città.

_mg_0421
La parte del Konigsbau sulla Max-Joseph-Platz

IL PALAZZO

Si articola in tre complessi principali: il Konigsbau, la vecchia residenza e il Festsaalbau comprendendo ben dieci cortili interni. Nel 1385 appariva come un piccolo fortilizio difeso soltanto da un fossato ma i Wittelsbach iniziarono una vera e propria espansione e costruzione di quello che è oggi il palazzo. Oltre ad espanderlo si pensò anche ad un progetto che comprendesse un’architettura in grado di difendere oltre ad apparire fiero ed elegante. Il palazzo accoglie vari stili al suo interno, troviamo infatti la sala chiamata ANTIQUARIUM che rappresenta lo stile rinascimentale ed è la più grande al di là delle Alpi.

_mg_0569
Antiquarium

Troviamo invece lo stile rococò nelle CAMERE OPULENTE  e nella GALLERIA DEGLI ANTENATI; entrambe stanze interessanti per conoscere la stirpe della Baviera e le

_mg_0570
Galleria degli antenati

abitudini quotidiane tramite i dipinti sulle loro pareti. L’area REALE invece offre uno stile neoclassico grazie a Ludovico I che si occupò dell’espansione di questa area del palazzo. Le stanze non sono occupate da molti oggetti ma i pochi che ci sono rappresentano le varie epoche e gli stili che vi dicevo rendendo la visita più interessante e scoprendo i dettagli e le decorazioni delle varie epoche che questo edificio ha vissuto. Il motivo di questo scarno arredamento è la distruzione, anche se in parte, dell’edificio durante la seconda guerra mondiale. Dopo quest’episodio venne pian piano ricostruito aggiungendo, al suo interno, anche un TEATRO (quello della città era andato irreparabilmente distrutto ) usando la stanza del trono ormai inutilizzabile. All’interno della struttura ci sono anche altre stanze molto interessanti, come ad esempio, la stanza delle RELIQUIE che mostra la collezione di ossa inserite in oggetti fatti appositamente per ospitarle, una stanza un po’ macabra ma molto interessante insieme a quella delle PORCELLANE che vanta anche pezzi di stampo orientale. Se invece vi piace dare una sbirciata ai gioielli, c’è la stanza DEL TESORO che poteva essere visitata addirittura al tempo di Ludovico I.

IL GIARDINO

L’Hofgarten è il giardino che fa parte del territorio del Residenz che si ricollega al grandissimo parco pubblico della città, l’Englischer Garten. E’ circondato dagli edifici e dai prolungamenti della residenza ma la sua entrata principale (gratuita) è su Odeonplatz. Al suo interno c’è il bellissimo Tempio di Diana fatto costruire nel 1615 da cui si diramano otto viali che costruiscono il disegno geometrico dell’intero parco. Il tempio è utilizzato spesso per concerti e per raduni di danza. Durante la seconda guerra mondiale venne danneggiato anche lui e si decise di ricostruirlo com’era, quindi riposizionando gli alberi nello stile dei giardini inglesi ma lasciando la base del giardino all’italiana come il progetto iniziale che aveva voluto Massimiliano I. 

_mg_0558
Il tempio di Diana

ORARI, GIORNI e PREZZI 

I prezzi variano a seconda delle combinazioni che si scelgono e comprendono l’audio guida nella propria lingua:

  • Residenza 7€
  • Sala del tesoro 7€
  • Il teatro 3,50€
  • Residenza + la sala del tesoro  11€ 
  • Residenza + tesoro + teatro 13€

Gli orari di apertura seguono le stagioni:

  • Aprile – 15 ottobre: 9 -18
  • 16 ottobre – marzo: 10 – 17

Consultate la pagina del sito ufficiale per riduzioni ed eventuali cambiamenti.

L’entrata del museo è sulla Residenzstraße al numero 1.

….

Visitate anche il NYMPHEMBURG poco fuori Monaco.

_mg_0471

Annunci

3 commenti

  1. […] Un’altra piazza degna di nota è sicuramente ODENPLATZ che porta un po’ di italianità nella città tedesca. Questo tratto italiano proviene dalla Theatinekirche, chiesa di corte e primo esempio di barocco italiano e, proprio di fronte troviamo una copia della Loggia dei Lanzi di Firenze. La piazza è inoltre importante perchè ricorda il colpo di stato di Hitler finito male il 9 novembre del 23. I nazisti entrarono nella piazza per raggiungere il palazzo (Residenz) ma furono coinvolti in uno scontro a fuoco con la polizia e fermati. Sulla via che collega la piazza al centro storico, trovate l’entrata per il Residenz e per i giardini. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...