Firenze: il Giardino di Boboli

Credo che la parola “Giardini” sia riduttivo visto che ci ho messo un paio d’ore per girarli e neanche tutti.

Direi che “parco”sia il termine più adatto perchè ispirò anche la costruzione di altri giardini/parchi in Europa, in particolare Versailles. Il suo sviluppo si protrae dal ‘400 al ‘900 in cui il giardino è stato abbellito con lunghi viali, statue, fontane, siepi che si snodano tra i vari livelli, antichi lecci, sculture e panchine. Niccolò Tribolo ne disegnò il progetto ma, dopo la sua morte, i lavori passarono al Vasari, all’Ammannati e al Buontalenti.

_MG_8038

Durante la mia passeggiata per Firenze volevo un po’ allontanarmi dal caos delle strade, dal vociare dei turisti…così ho optato per questi giardini. Ho camminato parecchio tra il verde ed il cinguettare di uccellini nascosti tra i rami degli alberi altissimi. Ogni tanto mi sono seduta sulle varie panchine godendomi in relax la giornata e riposando le gambe. Il Giardino si divide in vari livelli, dietro palazzo Pitti,  e si lascia scoprire con facilità usando anche le mappe che si trovano ogni tanto negli spiazzi o all’inizio dei sentieri.

Dalla terrazza alla fine del vialone, si gode di una vista dall’alto di Firenze spettacolare! Non scrivo niente di più, vanno solo esplorati e goduti 😀

Qui c’è il sito per saperne di più sul giardino, prezzi, orari ed esposizioni temporanee al suo interno 😉

 

_MG_8072

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...