Confinato a Ponza

Confinato a Ponza” ecco la scritta sulle auto che leggevo più spesso durante il week end trascorso sull’isola. La frase mi faceva parecchio ridere ma, allo stesso tempo, riflettere su cosa significa vivere li. Sembra un pò che siano fuori dal mondo, camminano per quelle poche strade salutando tutti e prendendo la vita traquillamente: leggendo un giornale in riva al mare, passeggiando, facendo due chiacchiere con la vicina di casa.

Tutto molto lontano dal caos e stress delle città. La vita sull’isola è diversa, senza dubbio.

_MG_3111 - Copia

_MG_3099

 

Ponza fa parte dell’arcipelago delle isole Ponziane e comprende anche le isole minori di Palmarola, Gavi e Zannone che non ho visitato purtroppo.

L’isola, in antichità, è stata di dominio romano, oltre ad essere luogo prediletto per le segregazioni, come ad esempio Agrippina minore e la sorella, che furono proprio esiliate sull’isola dopo aver tentato la congiura con Caligola.

Nel 1700 viene ripopolata, dopo essere stata preda di saraceni e turchi, soprattutto da ischiani e campani.

20140503_075507

L’economia dell’isola si basa per la maggiorparte sul turismo, a maggioranza italiana, e sulla pesca. Certo immagino non sia facile vivere e guadagnare nei periodi invernali, quando nessun turista decide di passare li qualche giorno; quindi ristoranti  e alberghi vuoti, se non chiusi. Spesso capita che chi lavora solitamente sull’isola, nei mesi invernali abbia altre attività sulla penisola italiana. L’importanza dei trasporti, in questo caso, è fondamentale. Oltre ad essere collegata con la vicina isola di Ventotene, grazie a traghetti e aliscafi , si può raggiungere l’isola da Formia e Terracina… sempre. Si aggiungono alla lista anche i porti di Ischia, Anzio e Napoli a seconda della stagione e delle condizioni metereologiche. Io mi sono servita, per esempio, dell’aliscafo dal porto di Anzio. (con la compagnia Vetor)

_MG_2985 - Copia

Ci sono molte aree naturali da visitare come le grotte di Pilato e quelle dove rilassarsi, sopratutto spiagge, ne elenco un po’: Chiaia di Luna, Spiaggia delle Felci, Cala Fonte, spiaggia di Frontone, spiaggia di Lucia Rosa e quella di cala Feola.

 

_MG_2995 - Copia

L’isola regala dei panorami stupendi, da qualsiasi angolazione la si guardi, gite in barca scoprendo le creazioni della natura e dell’uomo e la piacevolezza di socializzare con abitanti, ristoratori e negozianti più che socievoli…

Non so quanto durerei se dovessi trasferirmi li, ma…sicuramente per più di una settimana vorrei stare anche io “Confinata a Ponza”.

 

Spazio info: Mi sono trovata bene pernottando alla Torre dei Borboni, ottima posizione proprio di fronte al porto ed a molti locali interessanti ma non è tra i più economici (io sono stata solo una notte), quindi si può ripiegare sull’offerta di appartamenti da affittare per qualche giorno, sicuramente una scelta più economica per i mesi di alta stagione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...