Castelli Romani: Lago Albano

_MG_1200Quando si dice “Castelli Romani” si intendono i paesi dei colli Albani, a pochi chilometri da Roma, alcuni sorti su antichi vulcani. Non fatevi ingannare dai nomi, non sono castelli antichi da visitare, ma città dove risiedevano le famiglie borghesi fin dai tempi dell’impero, si popolarono successivamente quando alcuni fuggirono da Roma per difficoltà economiche e politiche.

Non starò qui a raccontare la storia comune di come sono nate, ma visto che abito in queste zone, ci tengo a descrivere ognuna di queste perle che alcuni si perdono, fermandosi solo alla visita della capitale.

Stavolta non vi parlo di un centro abitato ma del Lago Albano.

E’ il più profondo dei laghi d’Italia, di origine vulcanica e di forma circolare. Si trova ai piedi di Castel Gandolfo.

_MG_1245I primi abitanti che si insediarono accanto al lago, lo fecero costruendo palafitte (scoperte nel 1984 quando il livello dell’acqua si abbassò di parecchio). Questi resti, sono noti come “Villaggio delle Macine” e, si pensa, che sia lo stesso luogo dove sorgeva Alba Longa, la prima metropoli che fu però rasa al suolo dai Romani nel VI secolo.

L’emissario del lago (non più esistente) è stato creato nel 395 a.C per convogliare l’acqua ed irrigare i campi ma anche per una profezia che avrebbe favorito la vincita dei Romani solo se le acque sarebbero state incanalate. I Romani, inoltre, utilizzavano il lago per gli spettacoli navali, visto i reperti trovati sul fondo.

_MG_1267Lo specchio d’acqua fa parte del Parco Regionale dei Castelli Romani, insieme ai ruderi di una Villa Romana, visibile attraversando il sentiero che si snoda sul lato est.

Il sentiero, inoltre, percorre tutto il perimetro del lago attraverso una folta vegetazione e circondato da una fauna molto diversa anche se spesso poco visibile perchè la zona è sempre molto frequentata. Sia le spiagge che i sentieri sono affollati da turisti, persone che abitano nei pressi del lago e nelle vicine città dei Castelli. Si possono usare i sentieri per passeggiare e fare jogging, mentre in acqua si può praticare windsurf, canoa ed altro, purchè non sia un mezzo a motore.

_MG_1208

Il turismo si scatenò maggiormente negli anni sessanta, grazie alle Olimpiadi, evento che ha incrementato anche la nascita di ristoranti e stabilimenti balneari. Anche molti artisti erano attratti dal panorama selvaggio e, allo stesso tempo rilassante così da scrivere, ispirarsi o dipingere lo specchio d’acqua. Il mio dipinto preferito è questo, non ho idea di dove sia esposto però :/

Raggiungerlo per treno è facilissimo, basta scendere alla fermata di castel Gandolfo nella linea ferroviaria Roma-Albano, una delle più panoramiche della regione perchè il treno procede lentamente e si può ammirare il panorama dall’alto.

_MG_1231

 Alla prossima con un altro splendido posto nei Castelli Romani 😀

Cliccando qui potete leggere il precedente articolo dedicato a Nemi!

Annunci

5 comments

  1. […] Il Lago Albano è il più profondo del centro italia, se non dell’italia intera, di origine vulcanica. Fa parte del parco Regionale dei castelli Romani, insieme ai ruderi di una villa romana visibile dal sentiero sulla parte est del lago e del Villaggio Delle macine, resti di un popolo che viveva sul lago, su palafitte, scoperto nel 1984. (ne parlo nel dettaglio qui) […]

  2. […] Il Lago Albano è il più profondo del centro italia, se non dell’italia intera, di origine vulcanica. Fa parte del parco Regionale dei castelli Romani, insieme ai ruderi di una villa romana visibile dal sentiero sulla parte est del lago e del Villaggio Delle macine, resti di un popolo che viveva sul lago, su palafitte, scoperto nel 1984. (ne parlo nel dettaglio qui) […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...